Internazionalizzazione

Il Corso di laurea Magistrale in Giurisprudenza # [DIRITTO & INTERNAZIONALIZZAZIONE] dedica particolare attenzione ai profili di internazionalizzazione attraverso:

  • laboratori in lingua straniera per il perfezionamento dell’inglese giuridico;
  • partecipazione degli studenti al Progetto Erasmus presso università straniere convenzionate: 
    • Bulgaria: "National and World Economics" (Sofia);
    • Repubblica Ceca: Hradec, Masaryk (Brno);
    • Finlandia: Tampere;
    • Francia:  Savoie (Chambéry), Sud-Toulon-Var (Tolone), Sophia-Antipolis (Nizza), Rouen, Rennes I, Reims-Champagne-Ardenne (Reims), Catholique de Lyon, Paris Nanterres (Parigi);
    • Germania: Treviri;
    • Lituania: Kaunas;
    • Malta: Malta (Msida);
    • Polonia: “Karol Adamiecki Economiczny” (Katowice), “Jagellllonsky” (Cracovia), "Lazarki School of commerce and law" (Varsavia);
    • Portogallo: Castelo Branco, Lisbona, Porto;
    • Regno Unito: Winchester;
    • Romania: “1 Decembrie 1918” (Alba Iulia);
    • Spagna: Alicante, "Miguel Hernandez" (Elche), Jaen, Murcia, La Laguna (Tenerife), "Rovira i Virgili" (Tarragona).

L’Erasmus potrà essere utilizzato anche per redigere all’estero la sola tesi di laurea.

  • Corso di laurea in “Law, Economics and Institutions (EMI-LEI, LM76) in lingua inglese per studenti sia di giurisprudenza sia di economia. 
    Con un anno addizionale lo studente di giurisprudenza potrà ottenere anche il titolo in scienze economiche. Inoltre a partire dal secondo anno lo studente potrà frequentare il corso in una delle due sedi partner: l’Université de Paris Nanterre (Francia) o la Marburg Universitat (Germania), potendo conseguire un titolo binazionale.  Si tratta di un ottimo trampolino per chi vuole avere una formazione europea e ad ampio spettro, al fine di operare in modo confortevole in un ambito internazionale. Per questo corso di laurea non è previsto alcun titolo di studio dopo i primi tre anni ma solo al completamento del corso, dopo cinque anni. Per conseguire la Laurea Magistrale in Giurisprudenza lo studente dovrà acquisire 300 CFU, pari a cinque anni di studio. 
  • Free Mover per soggiorni brevi di studio all’estero o per poter sostenere all’estero in forma alternativa singoli corsi a cui verranno al ritorno in Italia riconosciuti i corrispondenti CFU.