Società e Sviluppo Locale

Presidente: Prof. Enrico Ercole 

Responsabile Immatricolazioni e valutazione riconoscimenti: Prof. Enrico Ercole

Il corso di studio è ad accesso libero e dura due anni per gli studenti a tempo pieno; può invece essere triennale o quadriennale per quei laureati che, a causa di impegni lavorativi o personali, abbiano necessità di diluire nel tempo le prove di esame.

Per laurearsi si devono conseguire 120 CFU.

Società e Sviluppo Locale costituisce, all'interno dell'offerta formativa del Dipartimento, il proseguimento a livello Magistrale dei Corsi di Laurea triennali Servizio Sociale e ASPES, del Master  MASL e di altre attività formative offerte dal Dipartimento
Per le informazioni relative all'immatricolazione al Corso, consulta il menù sulla sinistra relativo ai Requisiti di ammissione.

Obiettivi formativi: l'approccio innovativo del Corso di Laurea Magistrale Interclasse in Società e Sviluppo Locale –SSL è dato dal suo impianto di base fortemente interdisciplinare nel campo della progettazione e attuazione di interventi di sviluppo del territorio, di progettazione e analisi delle politiche pubbliche, di gestione degli enti pubblici, dei servizi (in particolare socio-sanitari) e delle imprese, anche non-profit. 

Il percorso SERVIZIO SOCIALE (Classe LM-87 e LM-88) fornisce le competenze interdisciplinari per progettare e dirigere interventi di sviluppo sociale del territorio, di gestione dei servizi, in particolare socio-sanitari, e di cooperazione sociale, con specifici approfondimenti orientati alla comprensione dei fenomeni migratori e agli interventi nei processi di integrazione sociale (nella scuola, al lavoro, nei servizi, nell'amministrazione pubblica, privata e del terzo settore). Un'attenzione particolare è riservata alle problematiche delle famiglie, dell'infanzia e adolescenza, delle relazioni di coppia e di genere, della devianza e della salute, della gestione dei servizi. Si ricorda che per l'iscrizione alla Classe LM-87 è necessaria la laurea triennale in Servizio Sociale e che è richiesta la frequenza al Tirocinio professionalizzante in programma al II anno di Corso.

Il percorso ORGANIZZAZIONE E AMMINISTRAZIONE DIGITALE (Classe LM-87 e LM-88) è in continuità con il Corso di Laurea triennale ASPES ed è rivolto agli studenti che desiderano sviluppare expertise gestionale per le amministrazioni pubbliche, le organizzazioni private e il terzo settore.

Forma tecnici esperti di elevata qualificazione in campo amministrativo e gestionale che potranno ricoprire il ruolo di funzionari/dirigenti o consulenti liberi professionisti nella Pubblica Amministrazione, nelle aziende private, negli uffici studi, nei centri di ricerca, nelle organizzazioni non governative, nelle agenzie di cooperazione, nelle associazioni di categoria, nelle organizzazioni di terzo settore. Particolare attenzione viene riservata alle opportunità e alle problematiche della digitalizzazione dell’amministrazione pubblica e privata.

Per informazioni dettagliate sui Profili e sbocchi professionali clicca qui.

Articolazione del Corso di Studio: il Corso di Studio è affiancato da

  • un Master di 1° livello in Sviluppo Locale – MASL;
  • un Master di 1° livello in Management per il coordinamento del servizio sociale nelle organizzazioni socio-sanitarie, sanitarie e socio-assistenziali - MACOSS.

Piano di studio: è l’insieme degli esami che devono essere sostenuti ogni anno. Per i dettagli relativi ai Piani di studio, clicca sul menù di sinistra relativo alla Didattica.

Frequenza: la frequenza è obbligatoria nei Tirocini e Stage.

Prove di profitto e valutazioni: alcuni Corsi adottano forme di verifica intermedia dell'apprendimento. In generale, tutti gli esami di profitto che danno luogo a una votazione registrata si svolgono alla fine del Corso, in forma orale e/o scritta.
Tutti i Corsi, i Laboratori, il Tirocinio/stage e i Seminari sono valutati in trentesimi.
​Gli esami integrati danno luogo a un’unica valutazione finale da parte del docente che registra il voto, calcolata in base alla media dei voti conseguiti per ciascun corso modulare. 

La Prova finale: è costituita da una tesi in forma di elaborato scritto, frutto di un lavoro di ricerca condotto con un buon grado di autonomia, seppure con la attenta supervisione di un docente del Corso di Studi.